Il marchio “Azalea del Diavolo” è nato per la volontà dei produttori della Valle che, consapevoli del valore delle loro produzioni, si sono costituiti nell’Associazione senza fini di lucro denominata “Produttori dell’azalea di Borgo a Mozzano”, con l’obiettivo di favorire la conoscenza, lo sviluppo, l’arte e la tradizione delle attività legate alla coltivazione dell’azalea e alla produzione e commercializzazione dell’“Azalea Del Diavolo”.

Qualità e Garanzie

Si è scelto di creare un marchio collettivo per la garanzie sui controlli, che verranno effettuati da un ente certificatore specifico, e per la possibilità data a tutti i produttori di utilizzarlo, sempre che si impegnino a rispettare il disciplinare di produzione.
Il nome “Azalea del Diavolo” nasce dalla volontà di radicare ancora di più la produzione al territorio di origine, ricco di storie e leggende di streghi e diavoli tutti incentrati sul simbolo di Borgo a Mozzano che è il Ponte della Maddalena detto del Diavolo.
Questo nome verrà attribuito esclusivamente alle azalee prodotte a Borgo a Mozzano secondo le condizioni ed ai requisiti stabiliti nel Disciplinare di produzione.


Le varietà di Azalea del Diavolo

Le 20 varietà riconosciute dal disciplinare


Le Caratteristiche

Le peculiarità della pianta devono essere tali da rendere “Azalea del Diavolo ” particolarmente adatta alla realizzazione di aiole esterne in parchi e giardini o alla messa a dimora in conche e vasi tenuti all’esterno.

L’origine delle varietà potrà rappresentare un primo e fondamentale elemento di legame del prodotto con il territorio, altrimenti evidenziabile in termini di adattamento alle condizioni dell’ambiente borghigiano (es. resistenza al freddo) o di relazione tra tecnica di coltivazione e tipologia di prodotto finale.